Trash Marketing per l'abbigliamento locale di Toppabella

Ieri ci siamo imbattuti in questo spot realizzato per la “Toppabella”, una nuova casa di abbigliamento cult per giovanissime.

Lo spot, dietro cui c’è lo zampino di Gianfranco Marziano (sigla e montaggio) e Mario Perrotta(disegni, disegno e ideazione del logo della toppabella ed elaborazioni grafiche), sembra sia in programamzione su diverse reti locali campane.

La domanda che vi facciamo è: si tratta di Marketing Tribale che recupera i lunguaggi dal basso per parlare al proprio target nelal sua lingua, o invece è un semplice elogio del Trash?

Attendiamo il vostro parere, noi non abbiamo ancora preso posizione!

Scritto da

Emanuele Pisapia

web developer

Classe 1986, consulente di comunicazione e web marketing. Laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi in Disegno Industriale su Yugo Nakamura e titolare della Lenus ... continua

Condividi questo articolo


Segui Lenus .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it