Lo Iulm traccia la SocialMediAbility delle aziende di Moda

Il Master in Social Media Marketing & Web Communication della Scuola di Comunicazione Iulm sta sviluppando un’interessante ricerca sui processi di adozione e sull’utilizzo dei social media da parte delle aziende italiane.

La prima parte della ricerca è stata condotta su un campione di aziende del settore moda suddivise in “grandi” “medie” e “piccole” in base al loro fatturato per un totale di 120 casi esaminati.

L’indagine ricostruisce la presenza che le aziende analizzate si sono date (o non date) sul web e nei principali social media (Facebook, Youtube, Twitter, blog, Flickr, Linkedin), valutando le tre principali dimensioni sulla cui base si può valutare l’uso più o meno strategico dei social media da parte dell’azienda: orientamento 2.0, gestione, efficacia delle azioni adottate.

La misura di queste tre dimensioni permette di ricostruire l’indice di SocialMediAbility dell’azienda stessa. Rappresentabile graficamente sotto forma di un triangolo, l’indice SocialMediaAbility permette di ricostruire e rappresentare in maniera sintetica il livello di sviluppo delle attività di social media marketing messe in atto dalla singola azienda e di confrontarla con quella di altre aziende o dell’intero settore.

Dai risultati raccolti per il settore moda emerge che:

Nessuna azienda di piccole dimensioni fa uso di social media;

Solo il 10% di quelle medie ha attivati canali di comunicazione/relazione di questo tipo;

– Già l’87,5% delle aziende grandi è attivo in questo settore;

Solo il 27% di queste ultime ha linkato gli ambienti social al sito del brand, a dimostrazione di un atteggiamento culturale nei confronti di questo genere di mezzi ancora non ben definito e di un certo timore ad affidarsi completamente al social media marketing.

    Altri dati interesanti nella presentazione: