Top 5 Horror – Aprile

Come tutti sappiamo la primavera è arrivata e con essa tutti i luoghi comuni: gli ormoni si risvegliano dal letargo invernale, i ciliegi iniziano a fiorire, si inizia a pensare alle vacanze, gli allergici come me maledicono polline e schifezze varie ma soprattutto pensiamo alla pipì.

Beh non è così?
Allora perché la Top Five di aprile ha come tema di fondo proprio questo?

Forse sarà un fatto dei creativi che con i primi caldi o non so per quale astruso motivo pensano che la cosa più bella sia piazzare nelle loro campagne gente che urina.

Io non lo so ma la realtà è che abbiamo notato che quello della pipì è il trend di aprile.

5. Manix Lube

Guardate la foto. È una ragazza seduta su un molo al tramonto. Ad una prima occhiata probabilmente non vi dirà nulla, al massimo potreste pensare “ma cosa ci fa la signora in rosso seduta da sola su un molo? Cosa devo guardare?”  Poi ad un certo punto realizzerete e la vostra espressione sarà più o meno questa: “nooooo!”.

Probabilmente il lubrificante Manix avrà delle proprietà fuori dal comune, non lo so, ma una domanda si fa largo nella mia mente: chi diavolo è quel pervertito che ha pensato ad un coso per legarci le cime delle barche (mi sfugge il nome) come ad un oggetto che potesse avere un tale scopo diverso da quello di legarci appunto le cime delle barche?

4. Naughty Dog

Non me ne vorranno il fotografo, l’agenzia, la modella e pure il cane che sembra un lupo ma questa foto è abbastanza brutta e siccome ci sono un po’ di cose che non mi tornano ho provato a dare una spiegazione mia alla scena raffigurata.

C’è questa ragazza che sta cercando casa ed entra in questa che sembra la camera di un ospedale psichiatrico con le sbarre alle finestre. L’inquilino della camera è un lupo che se ne sta per fatti suoi quando si accorge di questa tipa e allora, come usano fare di solito i canidi per capire chi hanno di fronte, prende ad annusare la donna, proprio lì.

A questo punto di solito le ragazze che conosco io si imbarazzano un po’ e tentano di allontanare con le buone maniere il cane indiscreto, soprattutto quando è uno di quei periodi lì, o almeno così mi pare di ricordare; forse coi lupi è diverso.

E invece cosa capita? Parte un ventilatore e la nostra eroina si mette a favore di naso del cane, che forse è un lupo, mentre l’agente immobiliare che assiste alla scena scatta una foto.

Io credo che le cose siano andate in questo modo, altrimenti non saprei proprio.
Voi amici che dite?

3. Bike Courier Services: Not Pretty, But Fast

Il linea di massima il concept sarebbe anche giusto e cioè che questi corrieri non sono belli ma sono veloci. A me però sembrano un po’ troppo brutti e poi più che essere in moto sembra che siano piazzati troppo vicini al super ventilatore che ha sorpreso la ragazza della foto qui sopra alla posizione numero 4 della Top Five.

2. Balletto Fuoriscala – Sex Sells Diesel

Ora non è che qualsiasi cosa faccia Diesel deve essere per forza bella!

Questa cosa qui non mi esalta proprio per nulla e a dire il vero mi sembra pure una cosa già vista tipo 20 anni fa in Top Secret un film con Val Kilmer. Guardate un po’ qui.

1. Il trend del mese: la pipì

Idle Free Calgary: Unacceptable

Se ho capito bene, questo video intende farci sapere che quando inquiniamo è come se facessimo continuamente la pipì sul nostro pianeta. Però non è mai bello vedere gente che fa la pipì per strada davanti a tutti e poi soprattutto perché gli uomini non hanno il pisello?

Baby Wee Wee

Un bambolotto che fa la pipì non è proprio il massimo della bellezza ma la faceva anche Cicciobello, mi sembra di ricordare, quindi non è proprio una novità assoluta.

Ma qui è il video che desta un po’ sconcerto anche perché ad un certo punto al minuto 0:11 io personalmente ho temuto il peggio. Quando il papà fa un po’ il solletico al bambolotto questi reagisce con una… si può dire erezione? La faccia stupita delle bambine non lascia sperare in nulla di buono però poi il peggio passa e ciò che accade è solo una tipica e innocente pisciatina in faccia a papà.

The First Bladder-Friendly Festival

Qui torniamo al discorso di prima che non è mai bello vedere uno o, in questo caso, una che fa la pipì per strada a meno che non si ami guardare questo genere di cose e lì è tutto un altro discorso.

Ma poi, dico io, la tipa che probabilmente ha visto un film molto lungo non poteva farla in bagno? Che è tutta sta mania di farla all’aria aperta?

Se qualcuno di voi amici lettori può spiegarci da cosa deriva questo fiume di pipì ce lo spieghi pure perché noi siamo davvero curiosi.

È con questo interrogativo che chiudiamo la nostra Top Five Horror di aprile e andiamo in bagno a fare ciò che alcuni pubblicitari vorrebbero fosse fatto in strada.
{noadsense}