Temporary Brandstorming – GameStop Temporary Store

Dopo un paio di settimane di pausa, torna  la rubrica sui  Temporary Store presentataci da Brandstorming. Oggi parliamo di videogiochi!

Tra le varie applicazioni dei temporary store, quella della vendita è sicuramente la più usata.

Alcuni brand però corrono il rischio di creare l’effetto “outlet”, come ad esempio l’abbigliamento, a meno di non affiancare all’attività di vendita promozionale anche un concept o una meccanica di tipo esperienziale.

Non è il caso comunque di GameStop ,l’azienda leader nella distribuzione di videogiochi nuovi e usati, che con i suoi oltre 300 negozi presenti sul territorio italiano ha saputo imporsi come il più importante player del settore.

In questa caso il prodotto è di per se interattivo e coinvolgente.

Inoltre l’ambiente dei videogiochi, il cui target di riferimento ha un focus dai vent’anni in su, (quindi tutt’altro che bambini) gode di un seguito decisamente propenso a lasciarsi andare e a divertirsi.

L’azienda ha stretto un accordo con Videogame Party, azienda di orgnizzazione eventi ludici, per la creazione di sei temporary store durante i quali verranno proposte politiche di prezzi molto aggressive (si parla di super sconti, in particolare sulla merce usata).

Il mood dei loro temporary è davvero coinvolgente, guardate questo video!

Post a cura della redazione di Brandstorming.