Temporary Brandstorming – Icone generazionali e musica indie per un temporary a Roma

Temporary Brandstorming - Icone generazionali e musica indie per un temporary a RomaTerzo appuntamento con la rubrica Temporary Brandstorming, il nostro angolo sul Temporary a cura di Brandstorming. Oggi si parla di un Temporary Store organizzato dalla Nike.

Ha appena chiuso i battenti a Roma un temporary store che Nike ha utilizzato per presentare le Icons della nuova collezione.
L’operazione è stata particolarmente interessante, per la scelta “virare” verso una tipologia di temporary decisamente più indirizzata verso il marketing territoriale.

“Roma 1960” è stato aperto dentro un teatro di Trastevere (il teatro Belli) sul cui palco per tutta la durata del temporary si sono alternate una selezione di band indie romane.

L’idea alla base del temporary è stata quella di selezionare 5 capi che hanno fatto la storia del marchio, 5 Icone Nike (la giacca a due colori Windrunner del 1980, la felpa con cappuccio Temporary Brandstorming - Icone generazionali e musica indie per un temporary a RomaAW 77 del 1977, le Nike Dunk, le scarpe da corsa Air Max 90 e l’Air Force 1)e farle reinterpretare da 5 artisti romani: Rodion, Pax Paloscia, Alessandra Tisato, Stella Tasca e Scarfull.

Un tipo di comunicazione dunque fortemente territoriale, che mirava a coinvolgere i cittadini romani in uno spazio che pensato per essere molto di più che un luogo dove fare shopping.

Post a cura della redazione di Brandstorming.