Angry Whopper Angrrrometer: metti a prova la tua rabbia

Silvia Carbone
Silvia Carbone

Marketing Manager @ Ninja Academy

Angry Whopper Angrrrometer metti a prova la tua rabbiaDopo la campagna Whopper Sacrifice (se non la conoscete cliccate qui), ricordata per l’ottima integrazione con Facebook, ecco l’Angrrometer, un’altra divertente e coinvolgente campagna per promuovere l’Angry Whopper.

La nuova campagna è condotta dall’agenzia Canadese Taxi 2. Scelta insolita quella di Burger King, che si era da sempre affidata all’agenzia di Crispin Porter + Bogusky.

Come per la precedente, si tratta di una campagna integrata, che sfrutta sia l’offline che l’online.

Lo spot tv mostra le reazioni di due ragazzi al fast food alle prese con l’Angry Wopper; dopo qualche morso la situazione sembra precipitare all’idea che un pezzo di hamburger venga sprecato, poi però torna la calma.

Per quanto invece riguarda l’online, Burger King ha realizzato il sito “Angry Whopper Angrrrometer” nel quale gli utenti, utilizzando la webcam e il microfono del loro pc, devono dimostrare di essere meritevoli di un Angry Whopper, testando il loro livello di rabbia attraverso l’urlo più arrabbiato possibile.

Angry Whopper Angrrrometer metti a prova la tua rabbia sitoIl sito utilizza un innovativo sistema di monitoraggio facciale per verificare se siete abbastanza arrabbiati e se ad esempio non disponete di una webcam, l’hamburger si arrabbierà con voi e comincerà a prendervi in giro: “Deve essere bello essere bloccati nel 1997!”.

Rispetto alle precedenti, la campagna canadese è più piccola, forse perchè in Canada sono “solo” 303 i fastfood Burger King.
{noadsense}