Google Maps: con la Local Search visibilità per tutti anche per PMI

Silvia Carbone
Silvia Carbone

Marketing Manager @ Ninja Academy

Google Maps Local Search visibilità per tutti anche per PMI

La Local Search permette agli utenti di effettuare delle ricerche anche limitate geograficamente sui motori di ricerca e dall’altro alle aziende di farsi trovare nei primi risultati restuiti da Google.

In alcuni settori, come ad esempio in quello Turistico, la prassi è già consolidata.

Se il vostro esercizio commerciale è già nella Local Search, come ci spiega Luca Bove di IM Evolution, probabilmente è grazie all’iscrizione alle Pagine Gialle (e portali simili) o perchè è già stato recensito da altri utenti. Altrimenti è possibile iscriversi, compilando la scheda gratuita su Google Maps (clicca qui) con i propri dati.

Luca Bove nel suo post dedicato a Google Maps e alla Local Search, riporta in italiano i consigli dispensati direttamente dal team di Google Maps:

Fai in modo che il tuo listing sia completo ed accurato

– Includi informazioni opzionali, come immagini e video.
– Aggiungi informazioni sugli orari di apertura, i tipi di pagamento ammessi ed altre informazioni che permettano all’utente di scegliere con cognizione di causa.
– Fai in modo che l’indirizzo dell’attività sia corretto, in modo da farvi trovare facilmente dall’utente.
– Fai in modo di inserire l’home page del sito web come sito ufficiale poiché Google usa tali informazioni prendendole dalla home.
– Fai in modo che il sito web sia navigabile e indicizzabile correttamente (qui consiglia di leggere la sua Search Engine Optimization Starter Guide).
– Ovviamente il nome dell’attività, l’indirizzo fisico e il numero di telefono devono essere corretti.
– Tieni presente sempre le linee guida per la qualità del Business Listing.

Scegli la categoria più appropriata e specifica per la tua attività

– Scegli una categoria tra quelle suggerite da Google , in modo che la tua attività possa uscire nelle ricerche giuste (c’è sempre la possibilità comunque di inserire una nuova categoria).
– Non aver paura di scegliere categorie specifiche invece di quelle generiche (Scegli “Libri Usati” invece di “Libri” se è più calzante per la tua attività).

Stabilisci una forte ed accurata presenza sul web

– Assicurati che le informazioni sulla tua attività sulla Rete siano accurate e cerca di correggerle qualora non lo siano.
– Incoraggia i clienti a fare recensionidella tua attività o di parlarne nel suo blog. Google usa questi dati per migliorare i risultati delle ricerche.