Poster Boy e il detournement della pubblicità

Poster Boy, street artist newyorkese, utilizza la tecnica del detournement mutuata dalla communication guerrilla.

Lo “straniamento” modifica il modo di vedere oggetti comunemente conosciuti, strappandoli dal loro contesto abituale e inserendoli in una nuova, inconsueta relazione per avviare un processo di riflessione critica nell’osservatore.

Questo metodo viene utilizzato in ambito visuale per mezzo di collage e montaggio.

Tuttavia si possono detournare anche concetti: è il caso del plagiarismo digitale e analogico della rivista americana Adbuster.

Questa sottile “sovversione simbolica”, che rivela una nuova realtà, risemantizzando il senso delle cose comuni, è alla base delle migliori campagne di guerrilla marketing!

Altro che promozioni creative, per fare il guerrilla marketer ci vuole un altissimo spessore culturale. Non trovate?

Thanks to: Maick Galliano!