Roma 'n Bike: bike sharing per la Capitale

Girare per le città è faticoso, fa perdere un sacco di tempo e costa un botto. E poi sotto questo caldo impossibile che ci ha inondato in un’estate sahariana, muoversi tra taxi, metro, bus e macchine a noleggio è davvero un tour de force da non augurare nemmeno al peggior nemico.

A Roma, vista la minaccia incombente del collasso da trasporto hanno pensato ad un’iniziativa di bike sharing, denominato Roma n’ Bike, un sistema automatico di biciclette pubbliche che il Comune di Roma mette a disposizione dei cittadini per spostarsi rapidamente in centro storico.

Prendere le bici in prestito condiviso a Roma è molto facile: basta iscriversi presso i Punti di Informazione Turistica abilitati, che rilasceranno apposita tessera elettronica. Per prelevare la bicicletta si accosta la tessera al lettore presente sulla colonnina, che sblocca la bici e comunica al sistema quale utente ha iniziato ad utilizzare il servizio.

Dopo l’uso, la bici può essere riconsegnata in qualunque postazione (non necessariamente in quella iniziale) esattamente eseguendo la stessa operazione: si ripassa la tessera sul lettore e si blocca il veicolo.

In questa fase sperimentale, che durerà per 6 mesi dalla data di inaugurazione, saranno disponibili 19 punti di distribuzione e circa 200 biciclette, all’interno della zona a traffico limitato della città.

L’obiettivo del Bike Sharing è quello di favorire gli spostamenti brevi all’interno della città, oltre che contribuire alla riduzione del traffico cittadino mediante un sistema di condivisione del mezzo di trasporto, la bicicletta appunto. A tal fine, la prima mezz’ora di utilizzo del servizio è gratuita.

La bicicletta, quindi, considerata anche la breve distanza da un parcheggio all’altro, può passare da un utente/ciclista all’altro a costo zero. Al termine della prima mezz’ora il sistema provvederà automaticamente a scalare dalla tessera il costo di effettivo utilizzo del servizio con costi sempre molto contenuti. La bicicletta può essere usata per un massimo di 4 ore, dalle 7 alle 23.
La restituzione, inoltre, può avvenire entro le ore 2.00 del mattino seguente al giorno del prelevamento.

Per tutti coloro che usufruiscono dell’iniziativa e vogliono condividere le loro sensazioni, si può frequentare il blog del bike sharing romano ed essere anche sempre informati sulle condizioni d’uso sulle novità.