Delicate Boudaries – La sottile linea fra il reale e il virtuale

Le tecnologie digitali si integrano sempre più nella vita di tutti i giorni e la linea di confine fra il reale e il virtuale si fa sempre più sottile.

Delicate Boundaries immagina uno spazio in cui quanto avviene all’interno dei dispositivi digitali con i quali ci troviamo ad interagire, ha la capacità di entrare nel mondo fisico.

Piccoli insetti di luce superano lo schermo ed entrano in contatto con gli spettatori stabilendo connettività fra il reale e il virtuale con la sua miscela di sottile minaccia e di fascino.

L’installazione della designer americana Christine Sugrue è l’opera vincitrice dello Share Prize 2008, il Festival Internazionale di arte e cultura digitale di Torino, giunta alla quarta edizione.

Al Festival di quest’anno – il cui tema è stato il ‘Manufacturing’, la nuova materialità dell’arte digitale – si è parlato assieme ad ospiti del calibro di Bruce Sterling – lo scrittore americano inventore del genere cyber punk, teorico new media e giornalista di design – della sperimentazione di nuove interazioni intelligenti uomo-macchina e delle nuove tecnologie applicate all’arte e al design.

Scritto da

Roberta Collina

Laureata in Scienze della Comunicazione e specializzata in Comunicazione di Impresa, Roberta Collina comincia a muovere i primi passi nel Web 2.0 ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui Korura .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it