Attenzione: una specie non identificata è fuggita dalla gabbia

Attenzione: una specie non identificata è fuggita dalla gabbia

Una specie protetta è evasa dalla sua gabbia e si aggira tra Torino e Milano.

Il primo avvistamento è stato fatto nel capoluogo piemontese in Piazza Vittorio, proprio nei pressi della gabbia forzata dal non meglio identificato fuggitivo.

Fossimo allo zoo comincerei a preoccuparmi seriamente ma giacchè non lo siamo, l’accadimento non deve destare paura bensì semplice curiosità e al più ansia di capire cosa, e chi, si cela dietro l’operazione di guerrilla.

Seguiamo qualche traccia.

All’interno della recinzione forzata si trova un cartello con su scritto “Ricercato. Una specie è evasa dalla sua gabbia. Avete visto questa creatura?” e il link a captive.it per inviare segnalazione ed essere aggiornati sugli avvistamenti.

E così da bravo ‘cacciatore’, chi visita il sito può scoprire qualcosa in più. Ma solo se sa ben cercare…

Di per sé, infatti, il processo di scoperta non è semplificato dalla piattaforma se non fosse per un piccolo particolare: la legge sulla privacy che tutela gli iscritti alla newsletter. In calce all’informativa, infatti, viene esplicitato che il titolare del trattamento dei dati è Nissan Italia.

Puro caso?

Come proseguirà l’operazione? A questa domanda non sappiamo ancora dare una risposta ma vi terremo aggiornati… Dobbiamo scoprire chi è l’illustre evaso.

Attenzione, il ‘pericolo’ è sempre dietro l’angolo.

Attenzione: una specie non identificata è fuggita dalla gabbia

Fonte: dontworrybecreative

Articolo originale di Kazuko

Scritto da

Roberta Collina

Laureata in Scienze della Comunicazione e specializzata in Comunicazione di Impresa, Roberta Collina comincia a muovere i primi passi nel Web 2.0 ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui Korura .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it