Dall’affollamento all’isolamento: Il non-convenzionale funziona fatta salva la comunicazione

Dall’affollamento all’isolamento: Il non-convenzionale funziona fatta salva la comunicazione

Il marketing non convenzionale è quello che rompe una convenzione e rompere le convenzioni è la cosa più difficile del mondo.

Difficile ma non impossibile.

Per farlo, però, non basta semplicemente fuggire l’affollamento e applicare la regola dell’interruzione pubblicitaria al di fuori dei contesti tradizionali: bisogna avere il coraggio di fare a pezzi i vecchi paradigmi senza perdere di vista la strada della comunicazione.

Lo spiega Paolo Iabichino, Creative Director di OgilvyOne, che in una sua riflessione illustra ruolo e convenienza delle nuove forme del marketing e della comunicazione.

ARTICOLI CORRELATI

Il Fascino dei Numeri, il manuale per scoprire il ruolo dei dati nella comunicazione e nel marketing [RECENSIONE]

Fiat Panda e UniCredit, gli spot “salva-Italia”

Gennaio 2008 – Il Corriere: Il Marketing cambia. Niente più regole

Facebook introduce il tasto “Salva” – [Breaking News]

Topless meeting: L’importanza di guardarsi negli occhi

Commenta

Nessun commento

RSS feed dei commenti di questo post. TrackBack URI

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo post.

adv
Master Online in Digital Marketing