Renault – Il balletto del crash test

Negli ultimi anni l’attenzione per gli standard di sicurezza delle automobili nel mondo occidentale è cresciuta enormemente.

Va da sè che, per restare competitivi sul mercato, le case automobilistiche abbiano destinato quote sempre crescenti dei loro bilanci agli investimenti per lo sviluppo di diverse tecnologie che rendessero sempre più sicure le loro creature. E va altrettanto da sè che a livello pubblicitario non ne sia stato fatto un mistero.

Cavalcando l’onda sicurezza Renault rilancia la moda di quello che – prendendo a prestito un neologismo coniato dal celeberrimo Razvan Costache – potremmo definire Crashvertising.

Eh sì, perchè Renault Germany, dopo aver scientificamente dimostrato la scarsa solidità di salsicciotti, rolls di sushi e baguette, ci ha preso davvero gusto, riproponendoci il crash test in chiave artistico/musicale.

Non vi sovviene il primo Crashspot “alimentare” e siete stati troppo pigri per seguire il link? Tranquilli, ve lo riproponiamo qui sotto.

Senza ombra di dubbio, due spot… d’impatto!

Buona visione!

Scritto da

Simone Dini

Romano di nascita, avellinese d’adozione e attualmente residente a Milano, Simone Dini incarna perfettamente l’incubo del padano medio.Laureando in ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui Kiyofumi Kanhatsu .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it