Il web marketing politico USA

Hagakure - Il decalogo del web marketing politico made in USA

Non ci stancheremo mai di ripeterlo.

Allo stato attuale delle cose, il Web – usato in modo intelligente, cioè nella piena conoscenza delle sue dinamiche, delle sue regole e dei suoi canoni estetici e stilistici – è uno strumento essenziale per veicolare qualsiasi tipo di messaggio. Uno spazio in continua evoluzione, diretto, dinamico, democratico, accessibile, economico, capillare…e mi fermo qui, altrimenti faccio notte!

Quel vago senso di estraneità e di lontananza che si percepiscono guardando la TV o leggendo un quotidiano – come se a volte si dicessero cose che non ci appartengono e sulle quali non abbiamo il minimo potere – sono fuori dalle logiche di Internet. Anzi: il suo stesso sviluppo in senso orizzontale è la reazione furiosa della società civile proprio a questo frustrante senso di impotenza. E’ il desiderio e la speranza di tornare a cambiare il mondo dal basso, di riappropriarsi della propria libertà.

Sul web non esistono preti sul pulpito e sermoni. Solo discussioni! I sedicenti custodi della verità vengono dimenticati presto.

E negli Stati Uniti, dove la crisi di disaffezione alla politica – soprattutto da parte dei giovani – ha raggiunto vette mistiche, i candidati alle elezioni presidenziali del 2008 sembrano averlo capito benissimo.

L’argomento è interessantissimo, vasto e richiede competenza e uno studio approfondito. Per questo passiamo la palla a Hagakurela prima Blog Company italiana, nata per aiutare le aziende a usare i blog, i social network e i nuovi strumenti di Internet per dialogare col proprio mercato
, che dal dicembre 2006 ha aperto sulle pagine del proprio sito/blog un Osservatorio USA 2008, per seguire, studiare e commentare l’uso – spesso lungimirante – che i candidati in gioco per la corsa alla Casa Bianca fanno del Web.

In particolare, vi segnaliamo l’ultimo post pubblicato nel suddetto Osservatorio, dal titolo illuminante – Elezioni USA: 10 tecniche di web marketing da tenere a mente – e che, in realtà, fatico un po’ a definire “post” in quanto ha i crismi del vero e proprio studio.

Buona lettura!

Via Hagakure

Scritto da

Simone Dini

Romano di nascita, avellinese d’adozione e attualmente residente a Milano, Simone Dini incarna perfettamente l’incubo del padano medio.Laureando in ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui Kiyofumi Kanhatsu .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it