Fineco, una banca che fa marketing non-convenzionale

Sumo - Fineco Bank

Si è concluso il 18 Maggio l’Italian Trading Forum che ha avuto luogo a Rimini, l’evento attrae centinaia di persone esperti, investitori ed interessati in una fiera ricca di approfondimenti sul trading e sulle modalità per far futtare i propri investimenti.

Tra i maggiori player del settore, alla fiera c’era anche Fineco che con la sua piattaforma di trading online rappresenta una delle banche e piattaforme specializzate nel trading online conosciuta dagli heavy traders.

E’ proprio rivolgendosi a questi ultimi che Fineco ha voluto esagerare in modo molto pesante direi.

Un evento in moti casi serio e serioso, soprattutto per i contentuti molto tecnici e di settore, Fineco in collaborazione con l’agenzia Guerrilla Communication, scardina e rompe l’atmosfera con la presenza di lottatori di Sumo che si sfidano sul tradizionale dojo.

Adeguatamente etichettati Fineco, i due rikishi guidati dal maestro ninja Mak Yiu Cheung, si sono esibili tra gli stand e in serata anche sul lungomare di Rimini nell’azione di street marketing chiamata For heavy traders.

Cosa c’entra il Sumo con il Trading online?

Secondo Frankie Low-Nrg:

“Il sumo infatti, esattamente come il trading, richiede doti quali impegno continuo, disciplina, autocontrollo, capacità di analisi del rischio e attenta osservazione delle mosse dell’avversario.”

Una banca specializzata nei servizi online ed in particolare sul Trading, che si mette in gioco con tecniche di marketing non-convenzionale non scredita se stessa per l’aver tatuato sui corpulenti lottatori il proprio brand bensì gioca con ironia ed autoironia col proprio marchio e con i propri valori in questo caso recepiti e condivisi in modo più immediato.

Rikishi che rischiate col trading online… e buona visione con il video del combattimento sumo.

Foto e Video della lotta sono presenti su sito di guerrillacommunication.it l’agenzia che ha curato l’azione di marketing non-convenzionale per Fineco Bank.