GUERRILLA – Lap Dance nella metropolitana di Milano

Guerrilla - Misteriosa Lap Dancer si esibisce in Metropolitana a Milano

In questi giorni, la metro milanese, tra le stazioni di Porta Genova e Cadorna, è visitata – in modo imprevedibile – da un’affascinante ballerina, che appare, vestita in un lungo cappotto nero e, dopo una sensuale lap dance abbracciata ai pali di sostegno dei vagoni, la nostra Ballerina rimane in guêpière nera e calze a rete autoreggenti.

Se non vi siete ancora precipitati a prendere la metropolitana nella speranza di incontrare la misteriosa Ballerina, riflettiamo un attimo.

Di che si tratta ?

Possiamo fare alcune ipotesi:

• E’ un’artista che vuole farsi promozione – o, più semplicemente, sbarcare il lunario in modo originale;

• E’ una leggenda metropolitana o presunta tale – leggete l’articolo sul Corriere della Sera del 4 dicembre 2006;

• E’ una geniale quanto azzeccata campagna di guerrilla e di marketing virale.

Per ora, abbiamo un’unica certezza: la Ballerina sta attirando una notevole quantità di attenzioni mediatiche. Il Corriere ne ha già parlato e in Rete il passaparola si è fatto pressante: il tam tam in fondo funziona sempre.

Già qualcuno vocifera che potrebbe essere un’iniziativa dell’ATM per spingere la gente ad usare la metro: 110 e lode con bacio virale se così fosse ! Se invece si trattasse solo di una semplice artista un po’ originale, ragazzi che aspettate ad imitare l’idea ? Sarebbe un capolavoro di guerrilla/sexy marketing.

In ogni caso: Ballerina, se ci sei, il Clan di NinjaMarketing.it sarà onorato di incontrarti e squarciare il fascinoso mistero che ti circonda.

Intanto, godiamoci un video ispirato alla stessa idea: lap dance nella metro con, al palo, le Pussycat Dolls.

Buona lap a tutti !

Pussycat Dolls – Wait a Minute

Articolo originale di Nicola Ferrari

Scritto da

Giancarlo Catucci

Laureato in Scienze della Comunicazione e masterizzato in Marketing e Comunicazione Web e Nuovi Media, Giancarlo Catucci è Account Manager dei continua

    Condividi questo articolo


    Segui Sukàmi .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it