L'esplosione degli Urban Blog

Urban Blog - Questo non è un Festival
Breve premessa.

Wikipedia definisce così un Urban Blog:“Blog riferiti ad una entità territoriale definita (una città, un paese, un quartiere) e che utilizzano la tecnica del passaparola digitale per compiti di socializzazione diretta e indiretta anche con l’utilizzo di immagini e video riferiti alla comunità. Interessante l’utilizzo di mappe e di sistemi di social bookmariking per aumentare il livello di condivisione e di collaborazione.”

Bene. Per l’undicesima edizione Enzimi ha deciso di puntare sul passaparola digitale ed ha creato Frappr.com/enzimi.

E’ il blog urbano di Enzimi al quartiere san Lorenzo di Roma, una mappa interattiva in cui sono presenti le location di Enzimi e su cui si possono postare foto e commenti direttamente dal posto in cui una persona si trova.

Grazie all’internet provider Ydea.com, partner di Enzimi, dal 21 al 24 settembre San Lorenzo è coperto dal servizio Wi-Fi gratuito.

Si può andare in giro per le vie del quartiere, seguire gli eventi, incontrare persone e col proprio portatile navigare gratis, senza fili, ad alta velocità. E postare in diretta un commento, un saluto, una foto scattata col telofonino sul blog urbano.

L’effetto di tutto ciò è che le persone cominciano a raccontare spontaneamente l’evento e dunque la prorpia città.

Ovviamente il feedback che se ne ricava è davvero immenso. In tempo reale le persone si raccontano e raccontano, osservandosi ed osservando ciò che gli è intorno.

Un bel modo per poter osservare in tempo reale il mood, la vibra (come si dice a Roma) che l’evento riesce a generare.

Anzi direi quasi che si genera un’euforia che si autoalimenta, un’emozione che cresce all’infinito all’aumentare della gente connessa!

In questo modo Enzimi si è messo al servizio di se stesso, nel senso che ha dato la possibilità a questa tribù sottesa, sotterranea formata da gente che condivide stesse passioni, di potersi esplicitare e di prendere coscienza della propria esistenza.

Urban Blog - Questo non è un Festival