Calcio e Mondiali: Odio o Passione?

Viral Video - Visitlondon.com

In questi giorni è più che normale entrare in un normalissimo bar, pub o ristorante che sia ed essere catapultato in un’atmosfera da curva sud.

I Mondiali di calcio 2006, puntualmente come ogni quattro anni, ci fanno vivere quelle emozioni di festa, comunione e fratellanza che ri-unisce un’intera nazione davanti al teleschermo a tifare per la propria nazionale di calcio.

Bandiere, trombe, fischietti, salti, balli, urla, sussulti, cortei di auto strombazzanti per le vie delle città: che bella quest’atmosfera di festa!

Ma chi il calcio non lo segue, che fa?

Ma a chi il calcio proprio non interessa, e tanto meno i mondiali, come passa le sue giornate?

Ma chi la sera vuole andare in un pub per bere una birretta, mangiare un panino, ascoltare un po’ di buona musica e, soprattutto, fare due chiacchiere, come fa?

A queste persone, almeno in UK, ci ha pensato Visitlondon.com, il portale dedicato alle attrattive turistiche londinesi.

Il portale turistico si è affidato all’agenzia Cake per la realizzazione di due video virali che ripropongono ironicamente alcune delle situazioni tipiche nelle quali il turista londinese potrebbe imbattersi in questi giorni.

Il concept dei video virali gioca sull’antitesi odio/amore nei confronti del calcio cercando di trovare un compromesso per tutti: un luogo adeguato per guardare la partita per coloro che amano il calcio e un posto tranquillo dove poter cenare a lume di candela per coloro che il calcio lo odiano.

Tra i due video ‘Love Football’ e ‘Hate Football’, personalmente, per quanto detto prima, mi identifico senza ombra di dubbio nella seconda situazione. Non che odi il football, il calcio o meglio il pallone: è solo che ad ascoltare buona musica bevendo una birretta fresca in un pub, proprio non riesco a rinunciarci!

Scritto da

Giancarlo Catucci

Laureato in Scienze della Comunicazione e masterizzato in Marketing e Comunicazione Web e Nuovi Media, Giancarlo Catucci è Account Manager dei continua

    Condividi questo articolo


    Segui Sukàmi .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it