Marketing Mediterraneo? No, Marketing… MONDIALE!

Mondiali di Calcio 2006 - Manifesti mortuari della Francia

Dobbiamo confessarvi che in questi giorni nel clan di NinjaMarketing il dibattito sul Fifa World Cup GERMANY 2006 è accesissimo: chi non si perede una partita, chi addrittura organizza nella piazzetta adiacente al nostro studio megaraduni in occasione di ogni match azurro, chi odia il calcio, chi tifa Ghana per motivi ideologici, chi disprezza tutto il marcio che c’è dietro il calciomercato, chi approfitta delle partite per incontri ‘malandrini’…
Di tutto di più: abbiamo scoperto che ognuno di noi vive l’evento in maniera del tutto personale.

Ma oltre ai grandi marchi/sponsor della chermesse sportiva mondiale, questa mattina a Napoli è stato divertente vedere con che tempismo bande di allegri giovanotti fanno della febbre da finale un ‘momentum’ di marketing!

Oltre alle solite trombe e bandiere di rito, la città è invasa di venditori di manifesti funebri che ‘celebrano’ la morte della nazionale Francese sotto le reti degli azzurri.
L’idea non è originalissima, ma ci ha fatto riflettere sulla necessità, per creativi e strateghi (e vi assicuriamo che i giovani venditori in questione incarnano a pieno queste due qualità), debbano distaccarsi dalla vecchia abitudine di seguire pedissequamente, negli anni, lo stesso concetto di comunicazione.

Sembrerebbe che nella società contemporanea premi più la capacità di essere sensibili ai continui mutamenti in corso, di essere sensibili a ciò che il pubblico ‘prova’, di essere, praticamente, culturalmente attuali.

Noi il manifesto lo abbiamo comprato. Ed è stato divertente vedere che la città intera (vetrine di negozi, finestre private, lunotti di auto e parabrezza di motorini) si univa al cordoglio dei ‘vicini’ francesi.

Meditate gente, meditate…

Mondiali di Calcio 2006 - Manifesti mortuari della Francia

Mondiali di Calcio 2006 - Manifesti mortuari della Francia