MARKETING TRIBALE – Fichimori e la Taranta nella casa

Marketing Tribale - Fichimori e la Tarantaindacasa

Fichimori è un nuovo vino rosso, risultato della genialità delle cantine Tormaresca, tenuta pugliese dei Marchesi Antinori. Prodotto da uve negroamaro pure e raccolte a mano, è il risultato di un innovativo processo di lavorazione. La sua peculiarità consiste nella modalità di fruizione: al contrario degli altri vini rossi va bevuto freddo in alternativa ad altri drink tipicamente estivi.

Per il lancio di Fichimori, è stata realizzata una campagna di comunicazione integrata dall’evocativo concept Tarantaindacasa, che prevede annunci stampa, un sito internet (www.tarantaindacasa.it), un cd musicale con brani inediti, aperitivi nei locali ed un tour estivo.

L’idea creativa alla base della campagna di comunicazione del nuovo marchio punta sulla riscoperta di una tradizione fortunatamente sempre più ri-emergente, quella della “Taranta”, appartenente all’antica tradizione del Salento, che si esprime musicalmente nel frenetico ritmo della “pizzica”.

Derivata dalla civiltà classica, dalla catartica musicale propugnata dai Pitagorici, perdendosi nei riti dionisiaci delle baccanti praticati in tutta la Grecia, similmente sensuali ritmi di tamburelli costringevano le pizzicate salentine – le contadina morse dalla taranta – ad eseguire una danza frenetica ed ossessiva, finalizzata a liberarle da quello stato depressivo e di inerzia procurato dal morso del ragno-taranta.

Così la campagna Fichimori punta a riecheggiare antiche sinfonie, tra mito e realtà, tra adorcismo ed esorcismo, mettendoci in viaggio verso le terre fertili della passione e dei movimenti neo(o post)folk, che ci riportano ad un incontaminato Salento contadino – la Jamaica d’Italia? – magica e sensuale.

Così Fichimori “Rinfresca i bollenti spiriti” – questo il claim della campagna – alimentando la passione di una festa non più intesa come rappresentazione sociale od ostentazione di status, ma come divertimento puro, genuino e senza inibizioni.

Di altissimo spessore l’opera musicale realizzata da Stefano Miele – che ha collaborato tra gli altri con Prozac+, 99 Posse, 24 Grana, Speaker Cenzou, SudSoundSystem, Roy Paci, Nidi D’Arac e Caparezza -, e scaricabile completamente dal sito www.tarantaindacasa.it previa registrazione.

Si tratta di un progetto musicale “glocale”, che fonde i canti popolari con le sonorità della musica elettronica, valorizzando le tradizioni e i rituali locali in un’ottica postmoderna e culturalmente attuale.

Una campagna stampa pianificata sulla free press di culto Zero evoca attraverso una ballerina di pizzica in movimento su un fondale rosso fuoco la trance provocata dalla taranta, associandola poi alle proprietà rigeneratrici del vino.

Interessante e molto tribale il fatto che dal sito ci si possa candidare per ospitare nella casa al mare, nel proprio giardino o sulla barca, una delle festa Fichimori – così come già aveva fatto l’anno scorso Diesel, sponsorizzando le feste private dei trend setter metropolitani.

Un’altra mossa sapiente che punta ad inserire il brand in microcomunità già esistenti ed affiatate e con un’alta affinità con il brand.

Le 16 feste previste dalla terza settimana di luglio nelle maggiori località estive italiane saranno animate dallo stesso Stefano Miele, autore della colonna sonora, e da ballerine di pizzica, e ovviamente dal vino che scorrerà a fiumi divenendo il totem attraverso il quale avverrà la socialità. Ricordate il concetto di “valore di legame” spiegato dall’amico Bernard Cova?

In uno scenario postmoderno, tra arcaismo e sviluppo tecnologico, individuo e comunità, sulla scia della riscoperta di autenticità e di un mood “glocal” di brand quali Slow food, Camper, Elena Miro’, Mini, Tods, Ducati e Ferrari, si inserisce questo nuovo brand rosso e nero: Fichimori.

E anche noi questa estate ci rinfrescheremo i “bollenti spiriti” con un bel bicchiere di vino rosso freddo. Alla vostra!

Marketing Tribale - Fichimori e la Tarantaindacasa