Fermata Ozanam: un nuovo progetto di marketing urbano

Martedì 25 ottobre si inaugura a Milano Fermata Ozanam, a ridosso del cantiere tra piazza Lima e piazzale Bacone. Fermata Ozanam è la meta di una escursione urbana particolare, un’opportunità per vedere con occhi diversi la vita di un cantiere suscitando l’interesse e la partecipazione dei cittadini.

Alle 17,30 apre il ponte pedonale, realizzato sullo scavo profondo 16 metri e attraversato da una panca attrezzata lunga 12 metri, un mobile in legno dalle molte funzioni: piccola piazza per incontri e avvisi di quartiere, area di sosta per una partita a dama, per leggere o conversare, galleria fotografica, miniparco-giochi per bambini, punto di trasmissione e d’ascolto da una sponda all’altra, area di gonfiaggio per le gomme delle biciclette…
Sarà un’occasione di incontro e di festa con un evento che metterà in risalto la spettacolarità dell’intero progetto. All’interno del cantiere, improvvisazioni di musica classica con Francesca Giomo (violoncello), Cristiana Vianelli (violino) e Raffaele Kohler (tromba). E poi, sospesi nell’aria tra i musicisti e il pubblico, vistuosismi ed evoluzioni della trapezista Giovanna Soletta.

Fermata Ozanam è un esperimento di integrazione e socialità realizzato in collaborazione con la cooperativa Silos Buenos Aires nell’ambito del progetto “Cantieri Aperti”, nato per ovviare ai disagi delle zone interessate dai lavori e dimostrare che la città può essere vissuta in modo diverso.